CHIAMAMAPPA

Casi analizzati – perdita dei dati

 

Se incontrate una condizione di perdita dei dati, fermatevi ed analizzate la situazione, piuttosto che tentare un rimedio veloce.

Potreste essere spinti dai colleghi, amici o tecnici improvvisati a risolvere la situazione in maniera sbrigativa. Infatti, un rimedio veloce potrebbe avere successo, ma anche andare male, peggiorando di molto la situazione e riducendo le prospettive di un recupero corretto.

I suggerimenti per il recupero dati fai da te che si trovano su Internet possono provocare una perdita dati permanente.

Di seguito alcuni esempi di Hard Disk compromessi da tentativi da parte di persone non specializzate e con strumenti di recupero “fai da te”.

A seguito di un danneggiamento meccanico della testina, il cliente o un tecnico informatico ha tentato di recuperare i dati con software specializzati. Il danno meccanico, a seguito dei prolungati tentativi, ha reso irreversibile il recupero dei dati.


Apertura di un Hard Disk da parte di persone non specializzate e in ambiente non conforme. Clamorosa ditata sul disco.


Shock delle testine a causa di riavvii continui del computer.

 


Risultato prodotto dalla condensa a seguito di un congelamento del disco.
Su internet, circolano leggende secondo il quale, congelare un hard disk per una notte, potrebbe farlo ripartire. Questo insensata teoria, praticata da molti tecnici informatici improvvisati, causa un danno irreversibile con perdita dei dati.

SI AFFIDI AL TEAM DI PROFESSIONISTI DI RECUPERADATI

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO


Hard Disk | Pen Drive |  Memory Card | SmartPhone | Tablet | Cellulari e Telefoni | Sistemi Raid | NAS | Hard Disk SCSI | Sistemi Apple | Sistemi Linux | CD e DVD | DataBase | Virtualizzati


2018-03-28T16:34:38+00:00 - RecuperaDati