CHIAMAMAPPA

Prevenire il recupero dati da Hard Disk. Consigli utili.

Esistono certamente alcuni consigli e accortezze che possono permettere di salvaguardare i Nostri file, e prevenire il recupero dati da hard disk.

Sono certamente molte le condizioni e gli accorgimenti che occorre seguire per evitare di dover recuperare i dati, o comunque che possono aiutarci a prevenirne i danneggiamenti.

Con particolare riferimento soprattutto alle memorie trasportabili come gli hard disk esterni o le Pen Drive USB, o le Card, il primo consiglio utile è quello di evitare trasporti maldestri e poco delicati che possano mettere a rischio la stabilità fisica della memoria, come danneggiamenti alla presa USB o danneggiamenti meccanici nel caso dell’ hard; un trasporto maldestro può provocare seri danni alla memoria, sia fisici che logici.

Prevenire il recupero dati

Consiglio utile quindi per i supporti di memoria trasportabili come gli hard disk per prevenire il recupero dei dati è quello di tenere sempre il supporto protetto da urti con del materiale come custodie apposite imbottite, evitare il movimento “attacca-stacca” della porta USB che potrebbe causare all’ hard disk shock e sbalzi di tensione non trascurabili, o corto circuiti.

Altro consiglio è evitare le fonti di calore in prossimità dell’ hard disk o del Pc: la prima componente a soffrire in caso di incendio o calore é la scheda elettronica che, composta di materiale altamente infiammabile, è particolarmente sensibile alle fonti di calore.

Lo spegnimento del Pc deve avvenire sempre e solo attraverso la procedura prevista dal Menù del sistema operativo: da evitare nella maniera più assoluta sono quelle azioni di spegnimento attraverso il bottone di accensione/spegnimento, che provoca uno shock immediato all’ operatività del sistema e dell’ hard disk, che viene arrestato improvvisamente durante la fase di regolare funzionamento.

La rimozione dell’ hard disk esterno deve avvenire attraverso il comando di rimozione sicura del Menu, mai attraverso una rimozione forzata, che arresta d’ improvviso la lavorazione e provoca l’ arresto improvviso delle testine, danneggiando in maniera più o meno grave la superficie magnetica.

Certamente il vecchio metodo di eseguire copie di sicurezza vince su qualsiasi strumento di prevenzione di recupero dati dall’ hard disk: i dati sono al sicuro soprattutto quando non ci si affida ad un solo supporto ma si eseguono una o più copie dell’ hard disk o dei dati importanti su altri supporti.

Cosa fare se l’ hard disk si danneggia?

Spesso, nonostante le accortezze, e le attenzioni, è comunque possibile che l’ hard disk si danneggi o che comunque presenti le tipologie di guasto di sopra indicate.
Quando un hard disk si danneggia è importante evitare qualsiasi tipologia di azione, forzatura al funzionamento, operazioni improvvisate e, un obbligo più che un consiglio, mai aprire l’ hard disk e cimentarsi in operazioni di recupero dati al livello casalingo.

Le operazioni improvvisate possono costare molto care ai dati che si vogliono recuperare; un’ apertura improvvisata, non curata in Camera Bianca, potrebbe rendere vano qualsiasi tentativo di recupero dei dati professionale successivo.

Altro consiglio utile é quello di evitare l’ utilizzo del supporto, o la rimessa in funzione; in questo modo si evita di forzare una situazione irregolare, come magari la testina saltata, evitando danneggiamenti in particolar modo al livello di superficie.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO
2018-05-07T16:33:28+00:00 - RecuperaDati